Caricamento…

Mantova

Convento San Francesco

Assistenza in chiesa e confessioni, Assistenza sorelle clarisse, Distribuzione cibo ai poveri, Terz'ordine francescano
room Piazza S. Francesco, 5
46100 Mantova (MN)
Torna alla mappa

STORIA

Nello stesso luogo in cui frate Benvenuto, discepolo di san Francesco, aveva costruito un piccolo oratorio, venne edificata a partire dalla fine del XIII secolo, la nostra chiesa. L’edificio fu terminato, secondo quanto attesta l’iscrizione originariamente in facciata, ma oggi nel museo di Palazzo Ducale, nel 1304 ad opera dell’architetto Germanus. Sulla struttura originaria si intervenne già alla metà del secolo con la costruzione della grande cappella al termine della navata destra, che divenne per circa un secolo e mezzo sepoltura dei Gonzaga. Nel XV secolo, grazie all’accresciuto prestigio della chiesa e dell’annesso convento, si avvertì la necessità di aprire altre cappelle gentilizie sempre sul fianco destro. Venne inoltre allungato il vano absidale a terminazione quadrata e nelle navate laterali si sostituirono le capriate con copertura a volte. Diversi interventi riguardanti la sacrestia e il chiostro vennero eseguiti nel XVI secolo, senza però modificare le forme originarie. Queste subirono invece alla fine del secolo successivo, una trasformazione di gusto barocco che comportò il rivestimento in stucco delle colonne e degli archi trecenteschi, la copertura con volta a botte della navata centrale, la sostituzione delle monofore lungo le navate laterali. In seguito all’occupazione francese la chiesa e il convento vennero chiusi nel 1782, divenendo poi sede dell’arsenale militare a partire dal 1811. Questa nuova destinazione comportò per tutto il complesso delle modifiche, di cui la più evidente riguardò il campanile che venne troncato e chiuso da una merlatura, in sostituzione del cono cestile originario. Nel 1940, con la cessione da parte dell’autorità militare al Comune, si iniziò il recupero dell’edificio, che fu però gravemente danneggiato da due bombardamenti (settembre ’44, aprile ’45). Si salvarono cosi’ soltanto la facciata, anche se mutilata nel rosone e nelle finestre, il fianco sinistro, la cappella Gonzaga e alcune strutture dei chiostri. All’inizio degli anni Cinquanta si procedette alla ricostruzione secondo le forme originarie. Il 30 settembre del 2000 fu consacrata la chiesa e dedicata a S. Francesco d’Assisi.

 

Dal 2019 il Convento di Mantova è stato scelto come Casa Formativa per i professi temporanei. La Fraternità ha come missione specifica la formazione dei professi temporanei. Tutti i professi solenni della comunità stabile sono coinvolti nel processo di accompagnamento che questa tappa formativa prevede. Le molteplici attività della vita comunitaria e pastorale vengono condivise tra tutti i frati. 

Il tempo dedicato allo studio della teologia occupa un posto di particolare rilievo ed impegno nell’organizzazione della vita comunitaria. La fraternità è coinvolta in numerosi servizi sia a livello locale che diocesano. Di particolare rilievo risulta la collaborazione nella cappellania del carcere, nell’hospice dell’ospedale, in un centro di disabilità infantile, nella pastorale giovanile della diocesi, nell’insegnamento presso il Seminario e nel ministero della consolazione. I frati, inoltre, svolgono il servizio di cappellani di un monastero di clarisse e di un altro istituto religioso femminile e assistono alcune fraternità OFS. La collaborazione con la Caritas diocesana risulta intesa e si traduce in varie forme tra cui la distribuzione di pacchi alimentari ad alcune famiglie in difficoltà.

Orario di Preghiera della Fraternità

Messe feriali: 7 e 18.30
Messe festive: 10, 12, 18.30 prefestiva 18.30

Orari delle confessioni

Tutti i giorni, eccetto il giovedì mattina, dalle ore 9.30 alle 12.00 e dalle ore 16.00 alle 18.30

Domenica: 9.30-10.00; 11.30-12.00; 17.00-18.30

PS: se non c’è nessuno in chiesa suonare il campanello vicino al confessionale

Contatti

Convento