Caricamento…

Milano

Convento Sant'Angelo

Biblioteca francescana, Commissariato di Terra Santa
room P.Zza S. Angelo, 2
20121 Milano
Torna alla mappa

Cronologia di Sant’Angelo in Milano

1418 inizio della costruzione di un piccolo convento fuori città tra porta Comasina e Porta Nuova in un luogo che i milanesi donarono in segno di gratitudine dopo la predicazione di san Bernardino ai frati Minori Osservanti

1421, 18 luglio atto di conferma della donazione della piccola chiesa di S. Angelo a san Bernardino e nuova fondazione di una chiesa e un convento dedicati a S. Maria degli Angeli

1458, 26 ottobre bolla di papa Pio II che ratifica l’erezione di S. Angelo: vi si afferma che i frati vi dimoravano da più di trentasei anni

1527 il convento viene saccheggiato e incendiato mentre nei pressi sono accampate le truppe dell’imperatore Carlo V

1550, 20 maggio decisione di costruire un nuovo complesso conventuale a causa della necessità di demolire il primo per la costruzione delle nuove mura cittadine.

1551, 23 maggio autorizzazione imperiale all’esproprio dei terreni: la comunità cittadina di Milano partecipa donando circa 100 pertiche per la costruzione del nuovo convento

1552, 21 febbraio posa della prima pietra

1555, 23 maggio consacrazione della nuova chiesa di S. Angelo alla presenza del vescovo di Lodi, Giovanni Simonetta

1810, 25 aprile soppressione degli Ordini religiosi per decreto di Napoleone. I frati vengono cacciati dal convento, mentre la chiesa viene riaperta come sussidiaria della parrocchia di S. Marco

1811 il convento viene assegnato al Ministero della guerra per essere adibito a caserma

1854-1866 temporaneo ritorno dei frati

1868 “soppressione laica”: vengono allontanati dal convento anche gli ultimi religiosi rimasti. Il convento diviene proprietà prima del Demanio e poi del Comune. Tra le altre funzioni, diviene anche tribunale militare. La chiesa, dal 1915, è adibita a magazzino

1922 ritorno dei frati che riprendono ad officiare la chiesa nel giorno di Pasqua (16 aprile)

1927 realizzazione della fontana di Giannino Castiglioni sulla piazza antistante la chiesa

1934 l’Ufficio per gli Affari di Culto propone che il complesso sia recuperato dallo Stato e dato in uso alla Provincia francescana di S. Carlo Borromeo con l’obbligo alla stessa della sua conservazione

1935 restauro della chiesa

1939 posa della prima pietra della costruzione del nuovo convento di S. Angelo

1943 i bombardamenti su Milano colpiscono anche S Angelo

1958 conclusione dei lavori di costruzione del nuovo convento

 

ATTIVITA’ DELLA FRATERNITA’

Scuola di spiritualità

La Scuola di Spiritualità Francescana è una iniziativa dei Frati Minori di Sant’Angelo.
La Scuola si propone di far conoscere la specifica forma di vita che si è andata realizzando prima in san Francesco d’Assisi e poi nel movimento che da lui ha preso origine.

Tale conoscenza avviene attraverso uno studio serio e impegnativo, che si articola in tre anni.
Perché la conoscenza non resti confinata nel campo del sapere teorico ma divenga proposta di vita, le ore di scuola (lezioni e ricerche seminariali) vengono inserite nella vita complessiva della Fraternità. Per questo la Scuola si struttura in tempi di insegnamento, di preghiera, e di vita insieme tra gli studenti ed i frati.

La Scuola si svolge secondo questi ritmi: una sera alla settimana (giovedì) dalle ore 18.30 alle 22.00 e quattro sabati nel corso dell’anno per l’intera giornata. L’orario serale è così suddiviso: 18.30-19.30 prima ora di lezione; 19.30-20.00 preghiera con la comunità dei frati; 20.00-21.00 cena e conversazione; 21.00-22.00 seconda ora di lezione.

L’anno accademico inizia con il mese di novembre e termina alla metà di giugno. Ogni anno è articolato in due semestri. Alla fine di ogni semestre è prevista una verifica sugli insegnamenti principali. La Scuola si conclude con un elaborato scritto a modo di tesi. È obbligatoria la frequenza.

10 Parole

Si tratta di un percorso catechetico che si svolge in tre anni ogni domenica sera alle 20.45. Vengono anche proposti momenti di preghiera aperti a tutti: Adorazione eucaristica (ogni 1° mercoledì del mese) e Scrutatio (ogni 3° mercoledì del mese).

 

La comunità ecclesiale

La Comunità ecclesiale di sant’Angelo nasce più di 40 anni fa’, formata da un gruppo di fedeli che con regolarità si raccoglie intorno alla eucarestia domenicale presieduta da padre Cesare Azimonti. La necessità di leggere insieme la parola e di interrogare la vita e gli avvenimenti della storia alla sua luce fa nascere i martedì della comunità, che hanno come cuore le parole della liturgia domenicale. La domenica comunitaria, una al mese da vivere insieme oltre l’eucarestia, nella convivialità, condividendo il cibo, le esperienze, le riflessioni e i progetti. L’incontro e il legame con alcune comunità di base dell’America Latina, che creano conoscenza, amicizia, un comune cammino di fede e progetti di solidarietà. L’esperienza della catechesi familiare, rivolta ai bambini ma anche ai loro genitori. Il primo “centro accoglienza” centro di ascolto e di tentativi di risposta ai bisogni vecchi e nuovi, che le persone esprimevano a partire dalla fine degli anni 70 e il servizio di mensa. Il Gruppo Pace, trasformato poi nell’associazione Casa per la Pace Milano, per contestare e contrastare logiche di guerra e di conflitto proponendo una cultura dell’incontro e del dialogo con il diverso. La Tenda del Silenzio, che dal 2002 propone alla città uno spazio provvisorio, spoglio dove ciascuno, di qualsiasi fede o credenza, possa sostare in silenzio, meditare, pregare se lo desidera. L’apertura al mondo esterno, che ha prodotto la nascita di associazioni autonome, attraverso le quali la comunità mantiene e rafforza il suo impegno di testimonianza: Mamme a Scuola, percorso di integrazione nel tessuto cittadino per le mamme straniere, a partire dalla scuola di italiano; Centro Helder Camara Onlus, che sostiene progetti di solidarietà in Africa, oggi in particolare in Sierra Leone, per promuovere il rispetto dei diritti fondamentali dell’uomo, della giustizia e della legalità, attraverso azioni concrete di sostegno alla popolazione locale.

Orario S. Messe

Feriale 8.00, 10.00, 19.00
Festivo10.00, 11.30, 19.00

Contatti

Convento