XXI Domenica del Tempo Ordinario 

Mt 6,13-20 - Io per te...

Sorelle clarisse di Bergamo 

Io per te...

Oggi ci troviamo di nuovo, come per l’episodio della donna cananea, in terra pagana, a Cesarea di Filippi. Gesù sarà riconosciuto in questo luogo, che è il più lontano da Gerusalemme, come a Gerusalemme sarà riconosciuto nel posto più lontano da Dio, la croce. È dalla lontananza che conosciamo Dio, il Signore.

Talvolta il Signore ci conduce in “luoghi” lontani, in terre dove perdiamo ogni nostra sicurezza. È quanto stiamo sperimentando in questo tempo di precarietà e incertezze per la pandemia; non eravamo pronti, sono crollate tante sicurezze, e anche la relazione con il Signore ha traballato: chi sei? Dove sei?

Eppure ogni luogo apparentemente lontano da Lui può diventare fecondo. Luogo di interrogativi profondi che scavano vuoti, spazi dove impariamo ad ascoltare, se resistiamo alla tentazione di riempirli di risposte facili, immediate, legate ad aspettative rassicuranti: Giovanni Battista, Elia, Geremia, uno dei profeti. Ma lui ci prende alla sprovvista e rivolge la domanda: chi sono io per te?

Tu sei il Cristo, il figlio del Dio vivente”. Lo Spirito santo rivela a Pietro la vera identità: “uomo e Dio, vicino a te, sono vivente, oggi, qui, sempre, per te”.

Ma occorre liberarsi dalla folla che ci abita per fare tacere le nostre domande, i nostri dubbi sulla sua identità e permettere allo Spirito di interrogarci, di consegnare al terreno della poca fede che ci rimane il seme fecondo di un volto, di un amore, vivente, per me.

La fede è questo dialogo con un “Tu” che interroga e diventa la risposta alla mia vita. Una vita beata, felice perché le risposte che non vengono “dalla carne e dal sangue”, cioè dall’uomo carnale, hanno il sapore dell’eternità, del “per sempre”. Non sono frutto dell’intelligenza, del sapere, dei ragionamenti, delle deduzioni, ma della conoscenza che viene dal Padre e che fonda la fede. La fede della Chiesa, sulla quale si edifica la comunità nuova, il popolo di Dio, roccia sicura sulla quale fondare l’esistenza, ogni esistenza, la tua, la mia, sempre.

Sede legale

Curia provinciale

  • Via Carlo Farini,10
    20154 - Milano
  • 02 62910587
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
© 2018 Provincia S. Antonio dei Frati Minori
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul pulsante più informazioni.