V Domenica di Quaresima
Gv  11,1-45

Fraternità di Mantova

Vieni fuori!

Betania, nome di un piccolo villaggio situato sul fianco orientale del monte degli Ulivi, che significa “casa dei poveri”. Infatti è la povertà estrema dell’uomo che il vangelo di questa domenica di Quaresima ci pone davanti: la nostra impotenza di fronte alla morte. Nessuno di noi può sottrarsi al limite imposto dalla morte, che è limite drammatico, angosciante, oscuro e misterioso.
Limite che pone la domanda sul senso della vita, della nostra esistenza. Tutto sembra spazzato via dalla morte. Sembra che la vita venga sconfitta per sempre. È il dramma di ogni uomo; ed è il dramma che vivono anche Marta e Maria di fronte alla morte del loro fratello Lazzaro.
Ma Betania è anche la “casa dell’amicizia”, perché dentro questa tragica povertà, ciò che salva l’uomo è l’amicizia con il Signore. Lui è amico dei poveri, amico delle nostre povertà, dei nostri pianti, dei nostri limiti. Gesù si muove, si mette in cammino per andare a cercare l’amico, proprio quando tutto sembra perduto; quando sembra troppo tardi. Invece è questo il tempo opportuno, perché lui possa mostrare tutto il suo amore e la sua forza di salvezza. Sì, il Signore non ci salva dalla morte, ma ci salva nella morte. Non ci risparmia dalle sofferenze e dalle fatiche dell’esistenza, ma le attraversa con noi, insieme a noi, per portare in esse la sua vita e la sua misericordia.
Marta e Maria sperimentano come Gesù, amico dell’uomo, entra dentro i loro dolori, i loro pianti, le loro angosce, per portare la sua presenza di salvezza e di speranza.
Lazzaro sperimenta come Gesù nel suo comando: “Vieni fuori!”, abbia il potere di strappare l’uomo dal sepolcro oscuro della morte, del non senso, del peccato, per donargli nuovamente la vita. Non c’è luogo oscuro e di morte (penso alla nostra morte fisica, ma anche alle morti quotidiane causate dal male e dal peccato; penso anche alle fatiche e alle preoccupazioni che stiamo vivendo in questo tempo di emergenza sanitaria) da cui il Signore non possa tirarci fuori e ridonarci la vita. Lo abbiamo vissuto quando siamo stati immersi nell’acqua del nostro battesimo. Lo viviamo quando incontriamo la grazia del Signore lungo il cammino della nostra esistenza. Lo vivremo alla fine della nostra vita, quando il Signore ci dirà: “Vieni”, entra con me nel Regno dei cieli.

Sede legale

Curia provinciale

  • Via Carlo Farini,10
    20154 - Milano
  • 02 62910587
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
© 2018 Provincia S. Antonio dei Frati Minori
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul pulsante più informazioni.