Articoli

Domenica 4 Gennaio 2015

Domenica II dopo Natale

Beata Angela da Foligno, Penitente III O.

Sir 24, 1-4.12-16 (NV) [gr. 24,1-2.8-12]
Sal 147
Ef 1, 3-6.15-18
Gv 1, 1-18 [lett. breve: 1, 1-5.9-14]


Nella storia della salvezza Dio ha manifestato il suo desiderio di incontrare l'uomo, la sua creatura tanto amata.
Dapprima Dio ha realizzato questo incontro tramite il Verbo, la Parola che arrivava all'uomo per mezzo dei profeti e creava una comunicazione tra Dio e l'uomo. In seguito con la venuta di Gesù: l'incontro tra l'uomo e Dio si è realizzato nella carne, un incontro tra uomo e uomo. Oggi si realizza per mezzo dello Spirito santo che ha vissuto in Gesù Cristo ed ora vive dentro ognuno di noi.
Lo Spirito ci permette di sentire quel Verbo farsi carne ed abitare in noi e ci chiede di dare una risposta all'azione che Dio ha compiuto per noi. Allora la luce vera che un giorno venne ad illuminare il mondo, verrà anche in noi e ci chiamerà ad essere suoi testimoni.


Dal Calendario del Patrono d'Italia 2015

Sabato 3 Gennaio 2015

Sabato del Tempo di Natale

Santissimo Nome di Gesù

S. Ilario, Martire

Fil 2, 6-11
Sal 112
Mt 1, 18-25


Chi è Gesù? Questa domanda ci accompagna nei primi giorni dell'anno e ancor più oggi, memoria del santissimo nome di Gesù.
«Io ho visto e testimonio che questi è il figlio di Dio», ci risponde Giovanni Battista. È l'agnello di Dio venuto per liberarci dalla morte e donarci la vita eterna, colui che prende su di sé il peccato di ogni uomo per far trionfare il bene. È colui che ci dona lo Spirito santo per vivere questa vita a contatto con Dio.
E per me? Come è entrato nella mia esistenza e quale posto ha nella mia vita? Posso testimoniare la sua presenza in me, nella mia storia, nelle mie scelte, nella mia fede? I miei occhi sono in grado di vederlo o sono appannati da tante preoccupazioni o dagli impegni, che mi impediscono di cogliere il senso della sua venuta nella mia vita?


Dal Calendario del Patrono d'Italia 2015

Venerdì 2 Gennaio 2015

Venerdì del Tempo di Natale

S. Basilio Magno e S. Gregorio Nazianzeno, Vescovi e Dottori

1Gv 2, 22-28
Sal 97
Gv 1, 19-28

Primo venerdì del mese


Giovanni Battista è il primo testimone di Cristo, scelto da Dio per aprire la strada al Messia: egli si definisce una voce che grida nel deserto e invita ad ascoltare e accogliere Gesù che viene.
Il deserto mi fa pensare ad un luogo dove nessuno ascolta, proprio perché non c'è nessuno, quindi un luogo dove gridare è inutile; eppure Giovanni passa la sua esistenza a battezzare e convertire i cuori proprio in questo luogo.
Questa voce continua ancora oggi a gridare nelle nostre città, nei nostri cuori, nelle nostre vite: è la voce che esce dalle nostre chiese, da un vangelo che sempre annuncia la parola di Dio. Ma è una voce ascoltata oppure rimane un grido che si perde nei deserti? Questa parola ci invita a farci eco di questa voce che grida, per portarla in ogni angolo della nostra vita.


Dal Calendario del Patrono d'Italia 2015

Giovedì 1 Gennaio 2015

Giovedì del Tempo di Natale

Maria SS. Madre di Dio

Nm 6, 22-27
Sal 66
Gal 4, 4-7
Lc 2, 16-21

Giornata mondiale per la pace


Nel vangelo della solennità di Maria Madre di Dio, siamo chiamati a fissare lo sguardo su colei che custodiva e meditava nel suo cuore quanto vedeva e sentiva. L'affidarsi di Maria è per noi un invito ad un atteggiamento di continuo ascolto e di accoglienza dei doni ricevuti nel silenzio.
Maria, madre di ogni credente, ci insegna l'umiltà, la mitezza, la fede e la fiducia, nella quale generò suo figlio dicendo il suo sì, rendendosi totalmente disponibile alla richiesta di Dio e offrendo la sua esistenza come amore infinito e gratuito.
Ogni giorno di questo nuovo anno chiediamo a Maria di sostenerci con la sua preghiera, per purificare il nostro cuore e renderlo aperto ai fratelli, lontano dai mormorii e dalle maldicenze.
Maria, nostra madre, curaci come tuoi figli!


Dal Calendario del Patrono d'Italia 2015

Mercoledì 31 Dicembre 2014

Mercoledì dell'Ottava di Natale

S. Silvestro I, Papa

1Gv 2,18-21
Sal 95
Gv 1,1-18


I Vespri della solennità seguente - Maria SS. Madre di Dio


Ringraziamo il Signore, in questo ultimo giorno dell'anno, per ogni giorno dell'anno trascorso alla luce della fede. In comunione con tutta la Chiesa, continuiamo il nostro impegno di testimoniare il vangelo al mondo, a questo nostro mondo tanto amato da Dio.
Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo unico Figlio. Infatti è venuto nel mondo Gesù, la luce vera che illumina ogni uomo. È lui che noi con fede continuiamo ad annunciare, perché anche quanti non l'hanno ancora incontrato lo possano trovare. E chi trova Gesù, trova il vero tesoro. Iniziare un nuovo anno con un simile tesoro è un grande affare!
Sostieni, Signore, con la tua provvidenza questo popolo nel presente e nel futuro, perché aspiri con serena fiducia alla gioia che non ha fine. Amen!


Dal Calendario del Patrono d'Italia 2014

 

Siti delle altre Province dei Frati Minori del Nord Italia: Frati Veneto Friuli | Frati Piemonte | Frati Trentino | Frati Emilia Romagna